lunedì 29 maggio 2017

Segnalazione: I quattro regni e Elial. Il figlio dei due popoli

Buonasera lettori!
Oggi vi propongo un secondo post dove segnalo due fantasy dalle trame molto interessanti.
Il primo, intitolato I quattro regni dello scrittore Pietro Davide Tulipano e l'altro, Elial, il figlio dei due popoli, scritto da Giovanni Nikiforos, destinato a un pubblico più giovane, ma non per questo meno intrigante.
Nella speranza di poter iniziare a leggerli presto, vi lascio tutti i dati dei due libri:


I QUATTRO REGNI di Pietro Davide Tulipano

EDITORE: Astro Edizioni (E-sordisco)
DATA DI PUBBLICAZIONE: 27 marzo 2017
PREZZO EBOOK: 1,99€
PAGINE: 364

SINOSSI: Gli orchi, antichi nemici degli uomini, nani ed elfi, stanno effettuando una corsa agli armamenti. Il re, allarmato, cerca alleati, i quali nominano un’ambasciata composta dai loro guerrieri più abili e fidati e da uno dei paladini, saggi guerrieri custodi della pace. Tra loro ci sarà anche un abile cacciatore dal passato misterioso, appartenente a un’antica razza ormai quasi del tutto estinta. Con il benestare del re degli uomini, si aggiungerà alla spedizione anche una giovane ragazza, Aisling, figlia di un nobile generale del regno.
Intanto Déltan, un giovane contadino orfano di padre, conduce la sua esistenza tranquilla in una piccola città del regno, sognando un giorno di esplorare il mondo. Una sera la sua città viene attaccata da mostruose creature anfibie. I cittadini e i soldati resistono all’attacco, ma buona parte della città è data alle fiamme. Déltan non riesce a salvare sua madre e il giorno seguente decide di unirsi all’ambasciata di Aisling.



ELIAL. IL FIGLIO DEI DUE POPOLI di Giovanni Nikiforos

EDITORE: Atene Edizioni
DATA DI PUBBLICAZIONE: 25 novembre 2016
PREZZO DI COPERTINA: 16,92€
PREZZO EBOOK:
PAGINE: 408

SINOSSI: Un male assoluto sta sorgendo su lande un tempo pacifiche: arcane potenze devastano la Natura, seminando la desolazione fra i popoli liberi. In un universo dominato dalla magia, che si manifesta attraverso i doni della madre, a una strana Compagnia viene affidata una missione dal Principe Drago, garante di pace e armonia, contrapposto all'oscuro gemello. La missione si trasformerà ben presto in un'epica vicenda che deciderà le sorti del mondo, sul filo di una profezia che ha due facce e che può significare vita oppure morte. Tutto ruota intorno alla figura del giovane Elial, il figlio dei Due Popoli, erede inconsapevole di stirpi che affondano le proprie radici negli elementi primordiali. Il potere di cui è depositario potrà portare alla sopraffazione totale di ogni cosa buona o al ristabilirsi dell'equilibrio e del benessere. Età di lettura: dai 14 anni.

Giovanni Nikiforos: Naturalista, illustratore, saggista.
Ha lavorato a lungo in campo naturalistico in varie parti del mondo, collaborando alla realizzazione di progetti di salvaguardia ambientale.
Per parecchi anni ha poi lavorato per per diverse ONG dedite allo sviluppo socioeconomico compatibile in vari Paesi del Terzo Mondo.
Ha illustrato diversi libri, di vario genere, e scritto articoli, saggi e guide, sia su argomenti naturalistici, sia su argomenti culturali o inerenti le problematiche relative ai Paesi in via di sviluppo.
Per quanto concerne le tematiche naturalistiche, si ricordi, a titolo d'esempio, la Guida alla Fauna del Mediterraneo, edita da Giunti, della quale ha scritto i testi e realizzato le oltre 5.000 illustrazioni.
In campo narrativo, ha partecipato alla stesura del libro "Io scrivo per voi" finalizzato alla raccolta fondi per le vittime del terremoto di Amatrice e la raccolta "Racconti asimmetrici e altre incongruenze", per i tipi di Atene  Edizioni.
Dopo vari pellegrinaggi, è tornato di recente a vivere a Bordighera, nel ponente ligure. (dal sito di Atene Edizioni)



4 commenti:

  1. Ciao Maria, fa sempre piacere vedere dei fantasy nostrani:) Un piccolo appunto, un pensiero che mi è venuto leggendo le trame. I libri non li ho letti, però le quarte di copertina non presentano nulla di originale, il che è un vero peccato. Per essere all'altezza dell'America, dovremmo schiodarci dalle trame più sentite e comuni. Fermo restando che un bel fantasy vecchio stile, se ben scritto, è sempre piacevole:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Virginia, purtroppo non mi intendo molto di fantasy e quindi non conosco le differenze tra quelli americani e quelli pubblicati nel nostro Paese. Come dici tu, leggere una trama classica, qualunque sia il genere, è sempre piacevole, ma sarebbe anche molto interessante staccarsi dai soliti schemi per sperimentare nuove, ma sempre avvincenti, storie :)

      Elimina
  2. Risposte
    1. Tra i due, anche io ho una preferenza per il primo :)

      Elimina